Un albero di Natale a lavoro

Restiamo nel tema dello spirito natalizio. Oggi ho portato e decorato un albero di Natale a lavoro. E che c’è di strano? Beh la stranezza sarà molto difficile da capire ma cercherò di spiegarla. I miei colleghi mi hanno dato un soprannome Pina Wallace. Sono una rompicoglioni? si un po’ 🙂 ma “non sono cattiva, mi hanno disegnata così” per citare la famosa Jessica Rabbit.  Insomma, nonostante replico spesso alle cose che mi sembrano sbagliate del mio ufficio, penso anche che è il posto, dopo casa mia, dove passo più tempo. E’ per questo motivo che ritengo importante l’ambiente ed è per questo che ho portato il mio spirito natalizio in ufficio 🙂 .

Certo non lavoro a Google. Niente pareti colorate, niente ambienti ricreativi, niente pc che funzionano AHAHAHAH ( non sto scherzando ).

Però nel mio ufficio c’è una pianta, salvata dalla morte certa, ed ora anche un albero di Natale. Ho invitato i colleghi a portare un addobbo per l’albero, per coinvolgerli ma…..MAH!

Che mi importa. Essere Wallace è difficile e le battaglie iniziano anche dagli alberi di Natale e dalle palline colorate. Chissà magari domani qualcuno avrà portato un decoro. Vi terrò aggiornati. La mia missione ora è tenere alto lo spirito del Natale quindi se camminando in strada vedrete una donna che sorride senza motivo…….sono io. 🙂

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *