molle abbandonate

Ho trovato le molle che cercavo 🙂 ma non le ho prese 🙁 .

Tornando a casa a piedi sono passata da una zona poco trafficata dai pedoni ma molto dalle macchine così, per evitare di essere investita, ho preso una deviazione poco trafficata anche dalle macchine. Non è l’inizio di un libro dell’orrore 🙂 ho solo portato la macchina a riparare e il carrozziere sta nella zona industriale della mia città quindi, essendo rimasta a piedi, inevitabilmente sono passata da strade non proprio dello shopping. Per tornare alle molle, la strada-deviazione è usata da quelle persone che non conoscono l’esistenza delle isole ecologiche e pensano che queste strade poco battute siano state create per buttare le cose vecchie e ingombranti. C’erano scatole di maioliche, materassi, mobili rotti e tra questi un vecchio divano completamente distrutto e le molle erano li. Non pensate sia pazza ma le ho trovate bellissime, la forma esatta che cercavo e anche arrugginite al punto giusto. Non le ho prese perché erano ancora ben legate alla struttura del divano e per farlo mi sarebbero serviti degli attrezzi che non avevo con me. L’idea è di tornare con gli attrezzi ed anche un paio di guanti da lavoro, per evitare di farmi male. Gli attrezzi non mi mancano ma non ho trovato nessuno pazzo quanto me che mi accompagnasse perché in fondo, anche se non è un racconto horror, la strada è abbastanza isolata e non mi piacerebbe affatto fare brutti incontri 🙁 . Non perdo le speranze però, in fondo di pazzi il mondo ne è pieno 🙂 .

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *