La mia vicina di casa

Ho passato il pomeriggio a cucire alberelli di Natale, cantando nella mia mente jingle natalizi e poi è arrivata lei. No, non mi ha bussato alla porta ( menomale ) sta la, nella stanza che confina con la mia e comincia a parlare. Parla parla parla, parla un sacco al telefono. Roba da matti. Benedette case dove se starnutisci qualcuno ti risponde ” Salute “. E così io ascolto non volendo, ma a volte anche si 🙂 è divertente. Mi sembra di essere una spia che carpisce segreti a persone ignare. In realtà non capisco molto del senso di quello che dice anche perchè, parlando al telefono, percepisco solo metà del discorso. Trovo tutto questo però molto buffo, l’ ho già detto? Si si, l’ ho detto ma ve la farei sentire e vi mettereste a ridere pure voi. Mi vien voglia di chiederle di parlare di qualcosa di più interessante, non so… un film che ha visto, un disco che ha ascoltato. No parla solo di malanni, scuola ( forse è un’insegnante ) e poi ride, “ma di cosa ridi” ????? Beh tutto questo era solo per dirvi che sto cucendo dei bellissi alberelli di Natale che regalerò a…….. chi capita 🙂

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *